lunedì 20 dicembre 2010

decidere cosa voglio.
inventare cosa voglio.
andare da adesso a .
perché andare da qui a infinito è un viaggio che finisce subito.
da qui a un punto, ci si può lavorare sopra.

15 commenti:

  1. la vecchia storia del passetto alla volta...

    RispondiElimina
  2. non sono cre-attiva
    sono b-anale

    RispondiElimina
  3. B-anale ma geniale.


    Il solito gabbiano
    (perdona questa firma ma non ho account)

    RispondiElimina
  4. Per due punti passa una e una sola retta, il percorso è facile.

    RispondiElimina
  5. manina, retta ma spezzata.
    dopo il secondo punto si cambia direzione

    RispondiElimina
  6. gabbiano, questo blog ha abolito il senso di colpa e il perdono
    anche i complimenti

    RispondiElimina
  7. Non era un complimento, era solo una constatazione.
    Quanto ai sensi di colpa non so cosa siano ed il perdono è un inganno che lascio ai cattolici.

    Un gabbiano

    RispondiElimina
  8. gabbiano
    hai chiesto tu di essere perdonato.
    confuso?

    RispondiElimina
  9. In tal caso costruirei un ponte o le unirei con del nastro, colorato per giunta.

    RispondiElimina
  10. Che imperdonabile distrazione la mia...

    Un gabbiano

    RispondiElimina
  11. m, intanto io faccio il primo segmento.
    poi si vedrà

    RispondiElimina