sabato 8 gennaio 2011

ultime ore prima di partire per l'istituto di rieducazione alla solidità.
ho paura, paura di me.
mi vengono in mente solo pecorecce metafore organiche di fiorellini e brine.

anche la polvere ha peso, materia, con il tempo sa incrostarsi e diventare dura.
sospesa come la materia oscura di cornelia parker ho desiderio del pavimento freddo.

6 commenti:

  1. dirty dilaudid8 gennaio 2011 12:06

    http://seidimoda.repubblica.it/fotovideo/home/27183597
    porta il messaggio per il mondo

    RispondiElimina
  2. forse dovresti scrivere un post pieno di metafore pecorecce, per vincere la paura...

    RispondiElimina
  3. Cornelia è quella dei sassolini e delle pietruzze?

    RispondiElimina
  4. dirty, questo blog si fa megafono di parlare zozzo.
    niente cazzo però, parleremo di meritocrazia

    RispondiElimina
  5. forse, forse mi basta leggerle. per avere paura

    RispondiElimina
  6. Ultima, è quella dell'esplosione sospesa

    RispondiElimina